Reining

In questa classe, il cavaliere deve eseguire uno dei pattern regolamentari previsti dall'AQHA o dall'NRHA, che includono manovre quali sliding stop, spin, rollback, cambi di galoppo e cerchi al galoppo.

Le manovre di un pattern di reining sono la stilizzazione dei rapidi movimenti e delle continue inversioni di marcia, stop e turn around (giri su sè stessi) compiuti dai cavalli dei ranch per radunare e lavorare la mandria.

Il percorso (che si svolge tutto al galoppo), comprende cerchi grandi e piccoli a diversa velocità, cambi di galoppo al volo, spin - appunto una serie di "piroette" eseguite dal cavallo facendo perno su un arto posteriore e incrociando gli anteriori - back, rollback e sliding stop.


Quest'ultima è la figura simbolo della specialità: al cavallo, lanciato al galoppo in dirittura lungo uno dei lati lunghi dell'arena, viene chiesto uno stop immediato. Agevolato da una propensione naturale e da un'apposita ferratura dei posteriori (i ferri particolarmente lisci creati dai maestri maniscalchi statunitensi per il reining si chiamano appunto"slider"), blocca le gambe posteriori portandole decisamente sotto di sè e continua a camminare con gli anteriori.
Il risultato è una lunga e spettacolare scivolata, lo slide, che culminerà in una rapida inversione di marcia, il rollback (una volta sulle anche di centottanta gradi con immediata ripresa del galoppo in direzione opposta), o con un back (camminata veloce all'indietro per alcuni metri).

Il reining moderno esige che tutto il "go" (così viene chiamata l'esibizione di un binomio) sia armonicamente collegato, che nella successione delle diverse manovre non vi siano spiacevoli e prolungate esitazioni o interventi bruschi sul cavallo. Il disegno tracciato dal binomio sul fondo gara deve risultare simmetrico e privo di sbavature.

Le redini vengono utilizzate impercettibilmente e solo appoggiandole sul collo: non deve esistere contatto con la bocca del cavallo, che risulterà assolutamente libera. Gli ordini da parte del cavaliere vengono comunicati principalmente tramite assetto e gamba.

E' inoltre tassativo per ottenere un buon punteggio, che il cavallo si dimostri volenteroso e sereno, l'incollatura portata in atteggiamento totalmente naturale, l'andatura rilassata ed elegante. Soprattutto è necessario che rimanga in ogni istante perfettamente sotto controllo: è questa l'essenza basilare del reining, termine che indica, con una significativa traduzione, il "guidare fra le redini".

(tratto dal sito IRHA)

I commenti sono chiusi